lunedì 16 maggio 2011

A. Huxley - Il mondo nuovo [1932]


Sicuramente il romanzo più famoso di Aldous Huxley, Il mondo nuovo precorre temi sociali come il condiziomamento mentale, le tecniche di fecondazione in vitro, l'eugenetica, l'uso sistematico e lecito delle droghe per far fronte a qualsiasi difficoltà della vita e per mantenersi in un continuo stato di tranquilla felicità. Lo scenario in cui si snodano le vicende è uno Stato Planetario, governato da dieci Coordinatori Mondiali, dove si è riusciti a forgiare una società divisa in caste, che fa della felicità l'unico vero obiettivo della propria esistenza, che nega l'idividuo, che basa il suo sostentamento sulla produzione in serie di tutti i beni e addirittura degli uomini, che pone il consumismo come unica religione. A questo proposito sono emblematici il nome dato al loro dio - Ford - e alcuni simboli che ne caratterizzano il culto -  il segno della T (Modello T) in luogo del segno della croce, le croci senza punta che assomigliano a delle T al posto delle croci latine, ecc. Leggere questo libro ai giorni nostri non può evitare al lettore di riflettere su molti degli aspetti della vita quotidiana e sui rischi che potrebbero comportare una industrializzazione selvaggia e un consumismo perverso e sfrenato.

Il mondo nuovo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...