domenica 24 febbraio 2008

Visita al Museo Ducati

Questa settimana ho avuto l'occasione di visitare il Museo Ducati a Borgo Panigale (BO). E' stata una esperienza molto interessante ed istruttiva, soprattutto perché l'itinerario storico-tecnico l'ho trovato molto ben congegnato ed organizzato. Molto mi ha colpito il fatto che la Ducati è nata come industria produttrice di condensatori elettrici a carta e radio valvolari, assumendo successivamente i connotati di azienda destinata a detenere una forte leadership nel mondo dei motori. Riporto alcune foto dei cimeli conservati nel museo.

Questo è il primo prodotto motoristico della Ducati: il Cucciolo, un monocilindrico da 50cc da adattare alle biciclette.



Questo è un esploso originale di un motore impiegante il sistema più famoso inventato dalla Ducati: il sistema desmodromico con il quale si poteva controllare in modo molto efficace il movimento delle valvole. Da notare infatti che mancano le molle di chiusura delle valvole, ma è presente un manovellismo per la apertura/chiusura meccanica controllata dall'albero motore.


Questa è la moto con la quale è stato raggiunto un record di velocità su pista:


Una moto da SpeedWay con le classiche ruote chiodate e l'assenza di qualsiasi dispositivo di frenata:


La Ducati ha anche equipaggiato con i suoi motori anche delle moto da enduro, come questa Cagiva che ha preso parte ad una Parigi-Dakar:


Questo è l'unico propulsore monocilindrico progettato dalla Ducati, il SuperMono:


Infine la Ducati Desmosedici con la quale Capirossi ha superato il record di velocità in pista arrivando a toccare i 348 km/h:


Per saperne di più: Museo Ducati

1 commento:

epino.derma ha detto...

BElle le foto.. non ho tempo di leggere il post.. ma da quando ho 16 anni.. cioe' da 20 anni sono un appassionato della duati.. ho smesso da poco.. dalla monster.. il brand a tutti i costi mi sta sul c***0. Io amavo la 851!!!! LA 750 F!.. la PASO e l'amor si e' spento con la maglivolosa 916!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...