giovedì 1 agosto 2013

G. Berto - Il male oscuro [1964]


Questo romanzo audacemente sperimentale, che alla sua uscita vinse contemporaneamente il Premio Viareggio e il Premio Campiello, è la testimonianza di una nevrosi che si scatena nel protagonista dopo la morte del padre, con un crescere e proliferare fino alla scoperta della psicoanalisi che l’autore affronta come tema centrale del suo racconto autobiografico: un libero e ininterrotto fluire del pensiero e delle immagini come in un monologo interiore.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...