venerdì 17 febbraio 2012

W. Faulkner - Non si fruga nella polvere [1948]


Che cosa porta il sedicenne Chick Mallison, il suo amico negro Aleck Sander e la quasi ottantenne Miss Habersham, aristocratica decaduta dal profondo Sud americano, a dissotterrare, di nascosto e al buio, il cadavere di un uomo appena sepolto in un isolato cimitero di campagna? I due adolescenti e la vecchia signora incarnano il coraggio e la sfida di una morale alternativa rispetto agli stereotipi sociali correnti; sono gli unici a credere, contro ogni evidenza, all'innocenza di Lucas Beauchamp, negro che rifiuta di "comportarsi da negro" anche se accusato e arrestato per l'omicidio di un bianco, e rischia pertanto il linciaggio. La situazione si chiarirà nell'arco di una lunghissima e movimentata notte, che Chick attraversa come rito di passaggio verso l'età adulta.Un giallo? Un romanzo di formazione? Il quadro di un Sud mitico e decadente, dalle atmosfere sospese e dense di presenze, di richiami e di implicazioni? "Non di fruga nella polvere" non è nessuna ed è tutte queste cose. Uscito nel 1948, e dunque romanzo della maturità narrativa di Faulkner, mescola in un intreccio appassionante le tematiche che da sempre ossessionano lo scrittore, ossia principalmente il rapporto fra bianchi e neri del Sud ma anche il contrasto fra la tradizione sudista e l'incalzante progresso sociale. Il tutto impiegando "una scrittura considerata rivoluzionaria negli anni Quaranta e ricca ancor oggi di una tensione poetica, di un'immaginazione incalzante, di un'atemporalità nei colloquialismi tali da rendere il libro oggetto di studio linguistico; e dal punto di vista del contenuto, universale al di là della sua contingenza storica", come scrive Pivano, autrice della storica traduzione qui riproposta.

Non si fruga nella polvere (Scrittori tradotti da scrittori)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...