mercoledì 23 marzo 2011

A. Schnitzler - Il sottotenente Gustl [1900]


Scritta da Arthur Schnitzler di getto dal 14 al 19 luglio 1900, la novella Leutnant Gustl costituisce il primo esempio nella letteratura tedesca di opera narrativa condotta esclusivamente secondo la tecnica del monologo interiore. Tuttavia l'importanza della novella non va vista solo nella novità della realizzazione stilistica, bensì anche nella sintesi fra elemento tecnico-formale e analisi psicologica. Attraverso il monologo inferiore del sottotenente Gustl, Schnitzler mette a nudo le debolezze e la meschinità di un carattere individuale e lascia allo stesso tempo trasparire, con sottile ironia, i difetti e i limiti della struttura mentale dell'ufficiale imperialregio all'epoca precedente il primo conflitto mondiale. Il sottotenente Gustl è però solo il primo di una serie di racconti e romanzi (Verso la libertà, 1902-1908, Fuga nelle tenebre, 1912-1917, Il ritorno di Casanova, 1915-1917, La signorina Else, 1921-1923, Doppio sogno, 1907-1925, Teresa, 1924-1927) in cui lo scrittore viennese riuscirà a ritrarre, con occhio distaccato ma allo stesso tempo partecipe, la condizione di autodistruttiva e alienante solitudine dell'individuo nella società moderna.

Il sottotenente Gustl (Classici)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...