mercoledì 21 luglio 2010

A. Conan Doyle - Il mistero di Cloomber


A Cloomber il generale Heatherstone giunge portando con sé una colpa misteriosa che lo costringe a una serie di bizzarrie che coinvolgono l’intero vicinato, nonché il narratore. Alloggia con la famiglia in una torre, che egli stesso si preoccupa di far ristrutturare come nuova, prima del suo arrivo, e recintare in seguito con un possente muro. La torre è il luogo intorno al quale si intrecciano le vicende del romanzo, luogo misterioso e ricco di fascino cui non è possibile sottrarsi. La situazione coinvolge anche il narratore, il quale, scrutando e avvicinando il protagonista, riesce a penetrare quell’atmosfera insolita che circonda il luogo e il personaggio. "Il pericolo che lo sovrasta non è immaginario o chimerico, ma al contrario ha tutte le qualità per poter essere creduto reale. Tuttavia è d’una tale natura che non si può né scongiurare né allontanare…" Intorno al generale Heatherstone si muovono altre figure: Israel Stakes, il cocchiere, e il fattore McNeil ai quali l’autore farà usare un gergo gaelico, e il caporale Smith, personaggio di grande rilievo che condividerà la sorte del protagonista. Il finale, sensazionale, e l’accuratezza dei particolari fanno del libro un piccolo gioiello della letteratura dell’ultimo secolo.

Il mistero di Cloomber (Le letture)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...