venerdì 4 settembre 2009

Il Meccanismo di Antikythera

Discutendo con i miei colleghi al ritorno dalle ferie estive, si sono toccati vari argomenti e ad un certo punto è saltato fuori il Meccanismo (o Orologio) di Antikythera. Con questa locuzione viene identificato un antichissimo calcolatore meccanico realizzato intorno al 150 a.C. dai greci. Nel 1901 alcuni pescatori di spugne in una delle loro immersioni nei fondali intorno all'isola di Antikythera ritrovarono i resti di una nave greca affondata e nel carico da essa trasportato recuperarono anche uno strano e misterioso blocco costituito da varie ruote dentate, alcune delle quali ricoperte di incomprensibili incisioni. Il mistero rimase insoluto fino al 1951 quando il professor Derek de Solla Price riuscì a capire di cosa veramente si trattava: di un sofisticato congegno meccanico in grado di riprodurre i moti del Sole e della Luna. Siamo quindi di fronte al calcolatore meccanico più antico della storia e se si pensa che i primi orologi meccanici realizzati in Occidente risalgono al 1800 questo ritrovamento è veramente sbalorditivo! Tra i molti componenti che costituiscono il dispositivo si trovano varie ruote che riproducevano il rapporto di 254:19, per ricostruire il moto della Luna in rapporto al Sole, tenendo in considerazione il fatto che la Luna compie 254 rivoluzioni siderali ogni 19 anni solari. Un'altra straordinaria caratteristica è la presenza di un differenziale meccanico (che si trova in tutte le odierne automobili), oggetto concepito e prodotto in modo maturo solo nel 19° secolo. La scoperta e la comprensione di questo affascinante manufatto fa riflettere sull' elevato livello scientifico e tecnologico raggiunto dagli antichi greci e su come l'oblio generato dalla caduta del mondo classico abbia nascosto per così tanto tempo le testimonianze di questo straordinario sapere.
Alcuni links interessanti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Macchina_di_Anticitera
http://www.antikythera-mechanism.gr/

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...